Tendenze 2014: sarà (anche) l’anno del sidro

Il 2014? Sarà l’anno del sidro secondo Baum and Whiteman, società di consulenza che si occupa di tendenze enogastronomiche. In generale andranno molto in voga le bevande poco alcoliche, ma in realtà anche il gin sta tornando in auge e molti altri cibi e bevande, seguendo la regola dei corsi e ricorsi storici.

La moda è di moda

Le mode sono ovunque e riguardano qualsiasi aspetto della vita. I pantaloni a vita bassa o a zampa d’elefante, le maglie con le maniche a pipistrello, il maggiolino o il suv, le zeppe o le sneakers. I trend setter si occupano proprio di questo, individuando al volo le tendenze e talvolta persino anticipandole e anche ciò che si beve e si mangia segue la corrente. Di questo si è occupata Baum and Whiteman, che ha previsto un’ondata di popolarità per il sidro nel 2014. Come spesso accade la moda è già arrivata altrove e noi non facciamo che importarla, con il solito (sempre meno) scarto temporale. E in effetti negli Usa è già da tempo che i ristoranti più in voga propongono sempre più spesso accanto ai migliori vini californiani, italiani o francesi, una selezione di sidri. Secco, dolce, frizzante o fermo, ognuno adatto a particolari cibi: il sidro si sta imponendo, grazie anche alla sua moderata gradazione alcolica che ne fa una bevanda adatta a essere fruita anche dai giovani, sempre consumata responsabilmente.

Italia, Paese di sidro

Oggi l’Italia è considerato l’ottavo mercato al mondo di sidro per velocità di crescita e la moda si sta imponendo in effetti anche da noi. Il livello di conoscenza del sidro in Italia è cresciuto del 10,6 per cento negli ultimi due anni secondo un’indagine promossa da C.R.A. Customized Research &Analysis dall’aprile 2011 al settembre 2013 attraverso 6mila interviste che hanno coinvolto una popolazione dai 18 ai 55 anni. E se fino a poco tempo fa molti italiani ne ignoravano l’origine, oggi anche chi non consuma sidro dimostra di essere sufficientemente informato a riguardo. Una delle conseguenze del trend è che si sta imponendo anche una nuova figura professionale, ovvero l’enologo del sidro, figura già affermata altrove che, al pari dell’enologo con il vino, segue il percorso di produzione del sidro valutandone le caratteristiche tecniche e legali.

Altre mode di moda

Non solo il sidro chiaramente occuperà le mode del 2014, che in fatto di cibo e bevande contempleranno anche una crescente presenza di una serie di altri articoli. Nel 2014 per esempio, leggendo il nuovo report intitolato “12 Hottest Food & Beverage Dining Trends In Restaurant & Hotels, 2014”, andrà di moda la Caesar Salad, che però subirà una trasformazione e introdurrà un ingrediente a sorpresa. E soprattutto tornerà il gin: basti pensare che in alcuni ristoranti di Manhattan molto cool ne servono già 38 tipi differenti. E poi largo alla panna montata e al pollo, in tutte le sue declinazioni, mentre saranno decisamente out le olive e il burro.

Photo Credits: ARendle

Lascia un commento

(*) Campi obbligatori
twitter facebook pinterest storify youtube rss