Viaggio a New York, le migliori location dove raccogliere le mele

Che cosa sarebbe il mondo senza le mele? Davvero un mondo più triste, parola di produttori e consumatori… Perché senza buone mele da sgranocchiare, buone torte di mele da gustare, buon sidro da sorseggiare, il gusto e i sapori perderebbero un tassello davvero importante. Ma le mele sono anche bucoliche gite e raccolta: l’arte di staccarle dall’albero e il piacere di addentarne una appena colta sono esperienze da provare almeno una volta nella vita!

Alla moda di New York

Tanto che nell’area di New York ogni anno di questi tempi le fattorie e le campagne si attrezzano per ospitare migliaia di turisti appassionati proprio di… mele. La stagione della raccolta, l’apple picking, si sta proprio chiudendo ora: tra metà ottobre e i primi di novembre infatti tutte le mele vanno colte e messe a dimora per i consumi invernali, mentre le speciali e acidule mele da sidro vanno subito pressate per garantirne la corretta lavorazione nei giusti tempi. E se forse è tardi per pensare di correre a New York in questi giorni, tutti gli indirizzi che segnaleremo sono perfetti per un viaggio… da programmare per tempo, magari per il prossimo autunno!

I meravigliosi cinque

Il magazine Business Insider ha pensato di scovare i cinque migliori dell’area di New York: sono fattorie, luoghi dove andare a riposare, raccogliere mele, degustare, mangiare, magari trovare anche ottimo vino, castagne, e le immancabili zucche che colorano le campagne in questi mesi. Dalla campagna al bicchiere, spesso qui è possibile gustare dell’ottimo sidro appena prodotto, e tornare a casa con prodotti freschi e magari la pancia piena. Dove si trovano? Nel cuore della Hudson Valley, quel tempio delle mele tanto amato e costellato di piccoli produttori di sidri artigianali sempre più richiesti in tutti gli States.

Gli indirizzi al top

Il primo nome è quello nel cuore della valle dell’Hudson delle Applewood Orchards: si raccolgono le mele, si degusta il sidro, si assaggiano prodotti locali e si torna a casa dopo una giornata bucolica pagando solo per la frutta raccolta (a peso). Alla Fishkill Farm invece da 100 anni ogni raccolto è una festa: nelle ultime settimane di ottobre e nei primi giorni di novembre si organizzano eventi musicali e si degustano ottimi dolcetti fatti in casa, dalle ciambelle alle torte, tutti a base di mele e sidro. La Wright’s Apple Farm si distingue per le sue dimensioni quasi industriali: serve tutti i produttori di sidro della zona, si va a raccogliere e a fare la spesa, perché i suoi territori sono il bengodi tra zucche e mele e il negozio al suo interno sforna ininterrottamente prodotti culinari di ogni tipo. Alla Masker Orchards si va invece per raccogliere e per divertirsi: il centro offre molte opportunità per le famiglie con figli e tanti animali da conoscere e accarezzare. L’ultimo dei 5 indirizzi famosi è quello della Stuart’s Family Farm: è dall’inizio del 1800 che vi si coltiva frutta e oggi si possono raccogliere 14 varietà diverse di mele. Non resta che partire! O salvare gli indirizzi per il prossimo anno.

Photo credits: Jonezer / Flickr

Lascia un commento

(*) Campi obbligatori
twitter facebook pinterest storify youtube rss